Thursday, April 13, 2006

Di stella è il tuo silenzio

Mi piaci silenziosa, perché sei come assente
mi senti da lontano e la mia voce non ti tocca.
Par quasi che i tuoi occhi siano volati via
ed è come se un bacio ti chiudesse la bocca.

Tutte le cose sono colme della mia anima
e tu da loro emergi, colma d'anima mia.
Farfalla di sogno, assomigli alla mia anima
ed assomigli alla parola malinconia.

Mi piaci silenziosa, quando sembri distante.
E sembri lamentarti, tubante farfalla.
E mi senti da lontano e la mia voce non ti arriva:
lascia che il tuo silenzio sia il mio silenzio stesso.

Lascia che il tuo silenzio sia anche il mio parlarti,
lucido come fiamma, semplice come anello.
Tu sei come la notte, taciturna e stellata.
Di stella è il tuo silenzio, così lontano e semplice.

Mi piaci silenziosa perché sei come assente.
Distante e dolorosa come se fossi morta.
Basta allora un sorriso, una parola basta.
E sono lieto, lieto che questo non sia vero.


Pablo Neruda

3 comments:

artemisia said...

Vorrei dirti che se non ti commento è perchè non ho parole.

MoMo said...

A te rispondo,
luce bianca,
con il mio sorriso
irriverente.

A te,
autore di malinconia
carezzevole.

Tu componi pensieri
origliando alla porta
dei miei desideri.

Sei un ladro di respiri.
Sei di me, l'artista.


A te mi inchino,


Simo

PiB said...

@ Artemisia: ..ricordati che questo è il blog del silenzio..
@ Momo: la malinconia carezzevole è una emozione che non stanca mai